clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Home Notizie Ultime Toritto: polemiche sui lavori alla Scuola R.Moro, botta-e-risposta tra maggioranza e opposizione

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

Toritto: polemiche sui lavori alla Scuola R.Moro, botta-e-risposta tra maggioranza e opposizione

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Online Network    Venerdì 01 Dicembre 2023 12:29

Nelle ultime ore sui social network si sta discutendo sui lavori relativi alla demolizione e alla ricostruzione dell’ "Edificio Scolastico Renato Moro”. Riportiamo quanto pubblicato da maggioranza e opposizione.

 

 

"Perché i lavori non partono? Ecco la verità dei fatti - scrive "ViviAmo Toritto" - La gara per l’affidamento dei lavori e’ stata avviata dall’Amministrazione Regina in assenza dell’atto di validazione del progetto esecutivo, obbligatorio per legge, e senza la necessaria copertura finanziaria e pertanto ad oggi il contratto di appalto non può essere sottoscritto.

1. L’Amministrazione Regina, alla guida di questo Paese da giugno 2018 a maggio 2023, si era accorta che aveva approvato in Giunta con Delibera n. 133 del 05/12/2022 un progetto esecutivo privo dell’ATTO DI VALIDAZIONE, OBBLIGATORIO PER LEGGE e fondamentale per il prosieguo dell’iter di realizzazione dell’opera?

2. L’Amministrazione Regina era consapevole che stava avviando un’opera importante e strategica per la nostra Comunità senza copertura finanziaria, visto che la quota del GSE pari a € 627.058,25 non era stata ancora prenotata, al momento della determina a contrarre n. 275 del 29/12/2022, parerata (non si sa il perché) positivamente da tutti gli uffici competenti?

3. L’Amministrazione Regina era consapevole che la mancanza dell’atto di validazione del progetto esecutivo sarebbe stata evidenziata certamente dai controlli di primo e secondo livello da parte del Ministero, esponendo il Comune di Toritto alla conseguente restituzione dell’intero finanziamento ottenuto, a danno dei cittadini?

L’AMMINISTRAZIONE ROTUNNO che sin da subito ha iniziato a lavorare nel solco della legalità, trasparenza e legittimità degli atti, sta vagliando tutte le possibili azioni da intraprendersi per la tutela degli interessi dell’Ente e della collettività, nel caso estremo di definanziamento dell’opera e contemporaneamente sta ponendo in essere tutte le azioni di propria competenza per assicurare la realizzazione del nuovo edificio scolastico “R. Moro”, in maniera chiara, trasparente e basata sulla legittimità degli atti sia tecnici che contabili, in quanto riteniamo che l’intervento sia imprescindibile e irrinunciabile per l’intera comunità".

"Ecco i nostri chiarimenti, chi non trova una soluzione cerca un colpevole - si legge nel Comunicato di Pasquale Regina, Sindaco uscente e del gruppo di minoranza "Avanti con CambiaMenti" - Leggo oggi un post di "Viviamo Toritto", compagine politica che amministra il nostro paese da oltre sei mesi che mi tira in ballo per il mancato avvio dei lavori di demolizione e ricostruzione della scuola Renato Moro. Quell’opera è talmente importante per la nostra comunità che sbaglia molto l’attuale maggioranza a fare strumentalizzazione politica invece di risolvere i problemi veri o presunti.

Per quello che mi riguarda al termine del mio mandato da sindaco ho lasciato quell’importante opera pubblica già appaltata ed in procinto dell’avvio dei lavori. Precisando che la gara pubblica è stata gestita dagli uffici della Città Metropolitana di Bari che ha regolarmente aggiudicato la gara senza alcuna obiezione di sorta.

Aggiungo anche che nel corso di questa amministrazione, non vedendo partire i lavori, ho presentato una interrogazione al sindaco Rotunno chiedendogli le ragioni del ritardo e nel consiglio comunale del 28 settembre 2023, per iscritto ha risposto dicendo che :” I lavori sono stati aggiudicati in data 12.4.2023 (fondi PNRR). L’ufficio sta procedendo alla redazione del contratto d’appalto per la successiva consegna dei lavori. I tempi per la realizzazione dell’opera (600 giorni calendariali successivi) sono compatibili con il termine fissato per la conclusione del lavori al 31.3.2026”.

Ora, a distanza di oltre due mesi da quella risposta, chiedono a me risposte su problemi che spetta a loro risolvere. E’ molto strana come pretesa.

E per cortesia, non fate come avete già fatto quando avete già amministrato questo paese (Rotunno, Sardone, Scarangella, Cotrone) quando è stato perso un finanziamento di € 2.400,00 per le opere di urbanizzazione della zona industriale, quando non è stata portata a temine la chiusura dei lavori della fogna a Quasano, quando non sono stati realizzati i loculi al cimitero nonostante i cittadini avessero pagato per il loro acquisto, così come nessuna delle opere ricevute in dote dall’amministrazione Geronimo è stata realizzata (largo Chiesa, viale della stazione, riqualificazione quartiere San Girolamo, riqualificazione zona via Favaro, riqualificazione zona via Peppino Impastato).

Amministrare non è mai cosa facile per nessuno e l’errore più grande che si possa fare quado si ha la responsabilità di guidare un paese è quello di cercare un colpevole invece di trovare una soluzione".

 

 

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
 

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Torittonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri visitatori

Oggi361
Ieri1706
Questa settimana4938
Questo mese40923

Rifiuti Ingombranti
RIFIUTI INGOMBRANTI
NUMERO VERDE

TORITTO - 800.036.459
(attivo lun-ven 9:00-12:00)

Torittonline.it