clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Home Fratres Toritto TORITTO: LA FRATRES FESTEGGIA I SUOI PRIMI 35 ANNI DI ATTIVITA'

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

TORITTO: LA FRATRES FESTEGGIA I SUOI PRIMI 35 ANNI DI ATTIVITA'

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione OnLine Network    Giovedì 04 Giugno 2015 10:00

“Un dono lungo 35 anni”. E’ questa la frase augurale che ha accompagnato e caratterizzato (e ancora lo sarà per tutto l’anno) il traguardo dei 35 anni di attività della Fratres a Toritto...

 

 

C O M U N I C A T O

 

"Un dono lungo 35 anni”. E’ questa la frase augurale che ha accompagnato e caratterizzato (e ancora lo sarà per tutto l’anno) il traguardo dei 35 anni di attività della Fratres a Toritto.

Sembra ieri, quando uno sparuto gruppo di amiche e amici ( chiamati e coordinati da Rosalia Pesce) si ritrovavano, presso una stanza della Parrocchia, accomunati da un impegno civile, oltre che cristiano: donare il proprio sangue gratuitamente, volontariamente e in anonimato, per chiunque ne avesse necessità.

Alla pari di altri donatori di associazioni come la Fratres, eravamo considerati visionarie sognatori fuori dalla realtà, pochi per contrastare il fenomeno della “ vendita del sangue” considerato l’unico mezzo per reperire sangue in caso di necessità per i propri congiunti.

L’impegno costante e la caparbia volontà, hanno permesso alla nostra Associazione, alla pari di altre, ( come gli amici della Fidas torittese) di contribuire anche ad una crescita culturale e civile.

Oggi, attraverso le periodiche raccolte di sangue, il nostro paese, la nostra Regione, hanno raggiunto la autosufficienza  di disponibilità del sangue: è una vittoria del vivere civile! Tutti dobbiamo essere orgogliosi e continuare questa battaglia per raggiungere un ulteriore “dono lungo 35 anni”

L’impegno della nostra Associazione deve proseguire su questa strada perché donare sangue non è solo dare, ma anche  ricevere. Si, ricevere e crescere come donna, come uomo e contribuire a tenere sveglia la “ civile convivenza” della nostra Toritto. E non è poco!

Donare sangue  significa, anche, essere disponibili ad ascoltare e a condividere altre realtà molto vicine alla nostra attività  volontaria di sensibilizzazione. Per questa la Fratres torittese ha condiviso e, organizzando un convegno con l’AIDO provinciale, si è impegnata a diffondere il messaggio della donazione degli organi.

E’ stato questo il primo appuntamento organizzato nell’ambito di un calendario di festeggiamenti dei 35 anni di attività, che ha avuto il suo culmine Venerdì 1° Maggio, giornata caratterizzata da momenti di gioia e condivisione di auguri da parte delle donatrici , donatori e Autorità intervenute.

Per ricordare il “ dono lungo 35 anni”, la nostra associazione ha voluto erigere ( a fianco della sede in Piazza Moro) una stele in pietra della nostra campagna, magistralmente scolpita e donata dal nostro concittadino Michele Scarangella, dedicata al donatore di sangue. La stele, benedetta dal nostro vice-parroco Don Angelo, è stata scoperta dal Presidente Nazionale della Fratres, dott.Luigi Cardini, dal nostro Sindaco, dott. Giambattista Fasano e dal presidente del gruppo Fratres torittese, Nicola Luisi. I saluti degli intervenuti, hanno evidenziato il ruolo delle Associazioni di volontariato, ritenute importanti per la crescita di valori umani, civili e cristiani.

Successivamente, preceduti dal labaro della Fratres, in corteo ci si è recati in Chiesa Madre dove è stata officiata la S. Messa da don Angelo, alla presenza di tantissimi donatori. Il Presidente Nazionale della Fratres, al termine ha letto la preghiera del donatore, scritta dal Papa San Giovanni XXIII..  

Il pranzo sociale ( presso il Portico di Cassano con oltre 350 partecipanti) ha suggellato la splendida giornata di festa, durante la quale sono stati distribuiti targhe e diplomi a tantissimi donatori che hanno effettuato decine e decine di donazioni; a soci sostenitori; targhe sono state donate anche agli amici del Consiglio provinciale, presieduto da Giacinto Giorgio, al gruppo regionale rappresentato dal Vice Presidente Giuseppe Marraffa e alla Confederazione nazionale della Fratres nelle mani del Presidente Luigi Cardini.

Una targa è stata donata anche a Nicola Pizzitelli, amministratore del gruppo Fratres di Toritto per la costante  e paziente dedizione alla vita dell’Associazione.

Il momento della consegna della targa, voluta dal direttivo del gruppo, alla memoria di Rosalia Pesce promotrice della nascita della Fratres a Toritto, è stato vissuto con grande commozione da tutti i partecipanti con un lungo applauso, a testimoniare l’affetto e il ricordo ancora vivo che ci lega all’amica “ Lia Pesce “.

L’ estrazione dei biglietti dei premi donati da tanti esercenti e artigiani di Toritto da parte dei bambini presenti, i balli, specie quelli di gruppo, hanno allietato la festa che si è conclusa con un omaggio floreale a tutti i donatori e con il taglio della grande torta molto apprezzata, preparata con maestria dai cuochi del Portico.

Per ultimo lasciate che rivolga un grazie particolare e affettuoso  a tutti i miei amici del Direttivo, Nicola Pizzitelli, Nicola Lozito, Giulia, Pasqua,Santina,Franco, Rocco e Raffaele, per l’impegno, la disponibilità e la competenza profusi per preparare questa bella giornata di festa.

 

                                                                                                                             Nicola Luisi

Presidente Gruppo Fratres Toritto

 

 

 

 

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
 
Torittonline.it