clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Home Piccolo Teatro San Giuseppe RESOCONTO DELLA XIX RIUNIONE ASSOCIATIVA DI "QUELLI DELL'I.V.E." A TORITTO

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

RESOCONTO DELLA XIX RIUNIONE ASSOCIATIVA DI "QUELLI DELL'I.V.E." A TORITTO

PDF Stampa E-mail
Scritto da Mimmo Savino    Lunedì 16 Gennaio 2012 12:55

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

Domenica 15 gennaio 2011 alle ore 11:30 presso il "Piccolo Teatro San Giuseppe" di Toritto si è tenuta la XIX Riunione Associativa di "...Quelli dell'I.V.E.", Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo...

 

 

 

 

 

 

 

XIX Riunione associativa di

Quelli dell’ Ive di Giovinazzo

15 Gennaio ore 11.30

presso il Piccolo Teatro S.Giuseppe di Toritto

 

 

 

Un appuntamento ormai consolidato è quello di Quelli dell’Ive di Giovinazzo.Ex ragazzi dell’Istituto Vittorio EmanueleII di Giovinazzo degli anni 50’ 60’ e ‘70’.


E’ il 5° anno che si ritrovano presso il Piccolo Teatro S.Giuseppe di Toritto come associazione culturale e non come solita” rimpatriata”. Seppur di largo anticipo fervono i preparativi per il IV INCONTRO, grande manifestazione del 5 agosto 2012, dove si ritroveranno più di 250 ex collegiali sparsi in tutta italia e all’estero, che negli anni 50’ 60’ del secolo scorso hanno soggiornato non meno di 8 anni nell’Ist.Vittorio Emanuele II di Giovinazzo.

 

In questo Istituto sono passati circa 8000 ragazzi dal 1868 al 2003(certificati) più di 10.000 dal 1819.Tra questi anche nostri concittadini Torittesi come Cassano Paolo, Mirra Carlo, i fratelli Campanelli, Rella Tommaso e DeVito Giuseppe, e … Prof.Giampaolo Filippo nonché fratello del dottore condotto di Toritto Giampaolo Onofrio, è stato presidente dell’Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo dal 1965 al 1971.


A riguardo, proprio Enzo Campanelli ha voluto "fortemente produrre un video storico in cui, attraverso le bellissime immagini e vecchi filmati, si raccontano vicissitudini di un Amarcord stile inglese…chicca del trailer un ex alunno Sante Lerario oggi 80enne presente in un frammento video del 44’."


Il nostro intento - continua Enzo Campanelli - è che oltre a ritrovarsi, e diffondere ai giovani d’oggi il senso civico della vita, soprattutto non arrendersi alla vita, crisi ecc. è essere più motivati; di NON DEMORDERE, noi sin da piccoli nella sfortuna di non avere la guida dei genitori e affetti di  famiglia, e dovendo crescere in fretta, avevamo ben presto capito che una volta finiti gli studi, non si poteva bussare nessuna porta e istituzionale e politica; non aspiravamo a nessuna raccomandazione per avere un posto di lavoro.Ci siamo dati da fare anche con lavori umili ”eravamo abituati “, per questo siamo stati costretti ad avventurarci chi a nord Italia chi all’estero, tutti indistintamente però c’è l’abbiamo fatta, sia nel mondo del lavoro che affettivo….perchè?AVEVAMO FAME, ma TANTA TANTA FAME.Perciò se vogliamo risolvere il problema lavoro e non solo, il segreto è semplice (almeno per noi)AVERE TANTA FAME!


Racconta il Dott. Gelardi anch’egli ex collegiale: "E' vero abbiamo avuto momenti difficili ma c’era la dignità di non farlo sapere agli altri e ciò nonostante non abbiamo conosciuto la depressione".


«In questa che poteva assomigliare ad una accademia militare ma anche ad un college americano- abbiamo vissuto insieme confinati ma bene e siamo stati preparati al meglio all’interazione con l’esterno».


 Ritornando al discorso della storia dell’Istituto il loro intento è quello di tutelare questa imponente struttura che con i suoi 15.000 metri di estensione e con più di 100 locali che coprono oltre 12.000mq di superficie, dai refettori agli studi, dalle camerate ai laboratori , dalle officine alle strutture sportive, dai teatri alle sale giochi, chiesa e tant’altro; è di far rientrare questo Istituto a far parte  del FAI (Fondo Ambiente Italiano) non aspettando che qualche privato c’è lo scippi, queste le parole di Giovanni Nisio.

 

Il loro scopo è il recupero e dell’immobile e di tutto quello che contiene dai documenti ai manufatti artistici prodotti dagli stessi ragazzi, dagli arredi – mobili d’epoca agli ottoni, dai parametri sacri ai strumenti musicali (alcuni unici) e quindi  l'apertura al pubblico e per il bene di tutti, perché questo bomboniera-gioiello appartiene a tutti gli Italiani .


Dopo il saluto del nuovo anno ai convenuti, è stata proiettata l’anteprima Trailer Documenti Storici (1920 - 1970)  di Quellidell’Ive dal titolo “Prima, Durante,Oggi”realizzato da Enzo Campanelli.

Relatore della XIX Riunione il Presidente dell’associazione Prof. Leonardo Soranna. Sono intervenuti il Dott.Matteo Gianni Gelardi, Ist. Giovanni Nisio e il vice presidente Sig.Giancarlo Carta, tutti ex collegiali degli anni  anni 50’60’. A seguire presso l’agriturismo Parco La Grotta a Toritto momenti conviviali accompagnati dal pranzo del Nuovo Anno.

Visitate il loro sito Web: digilander.libero.it/quellidell.ive

 

Ecco alcune foto dell'incontro:

 

 

 

 

QUELLI DELL'I.V.E.

I ragazzi dell'Istituto Vittorio Emanuele II di Giovinazzo

Anni  50 -60 - 70

 

 

 

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

 

 

 

 

Foto del 1963

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Foto del 1970

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Foto del 2009

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Tempo fa hanno parlato di loro varie testate giornalistiche, tra cui Telenorba:

 

 

 

e

 "La Gazzetta del Mezzogiorno".

 

Luglio 2008:

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Ottobre 2010:

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Per info:

 

BLOG: http://digilander.libero.it/quellidell.ive/

 

E-MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

(a cura di Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

 

 

 

 

 

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

 

25delincontro_soloanni_4copertina.jpg

 

Per maggiori informazioni, visita il blog:

http://digilander.libero.it/quellidell.ive/

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
 
Torittonline.it