clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Stella Revisioni-Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Rifiuti Ingombranti
RIFIUTI INGOMBRANTI
NUMERO VERDE

TORITTO - 800.036.459
(attivo lun-ven 9:00-12:00)

Home Consacrati Torittesi "MIRACOLATO" DAL PARROCO TORITTESE DON PIERINO DATTOLI

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

"MIRACOLATO" DAL PARROCO TORITTESE DON PIERINO DATTOLI

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione OnLine Network    Venerdì 22 Maggio 2015 14:06

Un nostro lettore racconta di esser stato “miracolato” grazie all'intervento di don Pierino Dattoli...

 

“Miracolato” dal parroco torittese

 

 

Oronzo Muscillo, di 55 anni, residente a Verbania (nei pressi del Lago Maggiore in Piemonte) racconta di esser stato “miracolato” grazie all'intervento di don Pierino Dattoli. In un commento all’articolo pubblicato da Torittonline.it, che ricorda l'amato parroco torittese, Oronzo comunica a tutti l'incontenibile gioia di esser tornato a casa con un ginocchio aperto in sala operatoria, ma inspiegabilmente per i medici non più da operare.

 

Ecco il racconto di Oronzo:

            “il 19 settembre 2014 alle ore 12,25 circa stavo per scendere una scalinata di circa trenta scaloni, quando a causa della pavimentazione bagnata sono scivolato catapultando come una trottola. Tutto è durato pochi secondi, e in quel momento mi sono sentito afferrare la testa. Mi sono girato per vedere e ringraziare colui che mi ha bloccato nella caduta, ma mi sono trovato da solo a terra. Girandomi ho visto la sagoma da dietro di Don Pierino zoppicante che si allontanava, l'ho chiamato ma non si è voltato. Allora sono scoppiato a piangere, non so se  perché non si è fermato o per i dolori. A seguito della caduta mi sono stati riscontrate Fratture multiple Vertebrali, Fratture multiple costali bilaterale e forte trauma contusivo alla gamba destra.

Tali lesioni mi hanno immobilizzato a letto per 2 mesi. Dopo questo periodo, nel poggiare i piedi a terra ho avvertito forti dolori al ginocchio destro. Pertanto, in 4 mesi ho dovuto eseguito ben 3 volte la Risonanza Magnetica, col risultato per gli Ortopedici di un indispensabile intervento chirurgico.

I dolori al ginocchio mi hanno accompagnato in questi lunghi mesi  fino alle 2 di notte del 18 maggio 2015, giorno stabilito per l’operazione. Tutta la sera e fino a notte tardi ho pregato e chiesto l’intercessione di don Pierino. E al termine della mia sofferta preghiera, mentre mi spostavo per prendere le stampelle ho sentito un leggero sollievo al dolore.

 Presso l’Ospedale di Omegna, verso le 11,30 in sala operatoria il chirurgo comincia a dire agli assistenti: “siamo sicuri che è Oronzo Muscillo?”. Poi il dottore si è avvicinato e mi ha preso la mano per leggere il nome sul braccialetto che mi hanno messo prima dell'intervento. Accertata la mia identità il medico  ha chiesto ai colleghi di leggere le tre risonanze magnetiche ed all'improvviso mi ha detto: “ il  ginocchio non ha nulla e non c’è  una spiegazione visti i risultati delle tre risonanze magnetiche”.

Sono scoppiato a piangere e guardandomi intorno cercavo don Pierino, ma non l'ho visto. Io  sono più che sicuro che Don Pierino era in sala operatoria con me, la conferma poi, l’ho avuta  dopo circa un'ora quando tornando nella camera dell’ospedale ho sentito un profumo classico che sento di tanto in tanto tra violette e mughetto.

Per altre due volte il chirurgo è tornato da me dicendo ai miei figli che“il ginocchio non ha assolutamente nulla,  e che non vi è una spiegazione”.

Fin qui il racconto di questa prodigiosa guarigione.

Ma Oronzo da sempre si sente sotto la protezione di don Pierino, allora neo sacerdote e vice parroco della parrocchia matrice S. Erasmo di santeramo. Una domenica il padre, pur di non fargli frequentare la funzione religiosa, conoscendo il desiderio del figlio di servire messa, infatti si definisce  “il primo chierichetto di don Pierino” lo portò a lavoro su un cantiere edile. Verso le 10 di quella mattina, per prendere un attrezzo al padre mette male il piede sull'impalcatura, scivolando giù dal secondo piano fin dentro l’intercapedine che si stava realizzando. E con la testa in giù mentre stava sbattendo contro grossi sassi,  in una frazione di secondo avverte don Pierino che l’afferra.

La settimana successiva, presso la chiesetta dell’Annunziata, Oronzo, allora dodicenne incontra il vice parroco don Pierino al quale racconta della sua caduta e di averlo visto in quel cantiere salvargli la vita.

Dice Oronzo: don Pierino non commentò, mi diede la mano e andando verso il confessionale pregò. Poi mi regalò la coroncina del rosario dicendomi: <Quando hai bisogno, prega e qualcuno ti ascolterà>!

 

Oronzo racconta di altre guarigioni inspiegabili di cui è testimone, come la scomparsa di una Leucemia Fulminante della nipote e di una meningite contratta da un’altra parente. Guarigioni di cui ha documentazioni.

Va detto che Oronzo Muscillo è un artista autodidatta molto  quotato in Italia, a Roma è stato allievo di Renato Guttuso. Ma ad Oronzo non interessa far conoscere le sue apprezzate opere, ma desidera che “tanta gente – miracolata- da Don Pierino si faccia avanti per donare la loro testimonianza. Conclude Oronzo ricordando che quel profumo di violette e mughetto lui l’avvertì la prima volta quando don Pierino mi aiutò a mettermi per la prima volta il vestitino da Chierichetto” profumo che nella sua vita ha spesso sentito, come se avesse accanto proprio don Pierino.

 

A seguito di questa testimonianza, sembra profetico l’articolo scritto da don Angelo Mastrandrea, sacerdote di Santeramo in occasione del trasferimento di don Pierino a Toritto il 1 novembre 1984. Don Angelo che ha conosciuto Pierino sin da quando aveva 4 anni e che adesso lo vede diventare parroco di Toritto scriveva la sua presentazione per i torittesi

ATTESTAZIONI PER DON PIERINO DATTOLI:

“oggi festa solenne di tutti i santi...i santi della Chiesa di Toritto accolgono fra di loro un altro fratello santo e santificatore nel nuovo pastore don Pietro Dattoli, che si presenta indebitato in denari, ma ricco in crediti di buona volontà e slancio apostolico (Partecipare n. 114 novembre 1984 p. 18)

 

 

 

 

(a cura di Donato Scarpa)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 08:35
 

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Torittonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri visitatori

Oggi2185
Ieri2974
Questa settimana5159
Questo mese40171
Torittonline.it