clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Stella Revisioni-Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Rifiuti Ingombranti
RIFIUTI INGOMBRANTI
NUMERO VERDE

TORITTO - 800.036.459
(attivo lun-ven 9:00-12:00)

Home L'Emigrato Speciale L'EMIGRATO SPECIALE: IL TORITTESE ALEX BARTOLOMEO DALL'INGHILTERRA

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

L'EMIGRATO SPECIALE: IL TORITTESE ALEX BARTOLOMEO DALL'INGHILTERRA

PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Nicolardi    Venerdì 14 Febbraio 2014 08:16

alt

Per la rubrica di Torittonline.it "L'EMIGRATO SPECIALE", dopo i torittesi da Australia, Germania, Francia, Stati Uniti, Estonia e Canada, ci trasferiamo in Inghilterra, a Londra! Ci racconta la sua storia il 24enne torittese Alex Bartolomeo...

 

 

Alessandro “Alex” Bartolomeo, eclettico ragazzo torittese, ventiquattro anni, diploma da geometra, passione per la musica “paesana” e un debole per la recitazione, qualche mese fa è partito per Londra e adesso ci racconta la sua esperienza.

 

Qual è la prima cosa che hai osservato appena arrivato in città?

Atmosfera: l’aria che tira in questa metropoli è rassicurante; gli spazi ampi, i parchi verdi e vivi, le strade ordinate e pulite, le attività commerciali pullulanti di vita.

Entrando nel dettaglio si scopre che, a differenza dello stereotipo freddo che abbiamo dei “nordici”, tutte le persone che si possono incontrare qui sono cordiali, sorridenti.

Precisando che, oltre quella inglese, c’è una pluralità incredibile di etnie.

Come si integra un italiano all’estero?

Ognuno, si sa, è un caso a se. Devo dire che non mi è risultato difficile interagire, dialogare, fare gruppo perché ho trovato uno spazio sociale aperto e disponibile.

Nella sfera amministrativa sono svariate le agevolazioni che il governo offre per lavoro e studio cosicché ognuno possa dedicarsi al proprio progetto di vita. Nel campo lavorativo, persino nella ristorazione (ambiente nel quale lavoro attualmente), vige un sistema gerarchico funzionale atto a formare ed integrare anche il giovane più timido o inesperto. In accademia poi ho trovato tanti ragazzi che come me vogliono apprendere, condividere conoscenze, esperienze e saperi. Il tutto rende decisamente agevole l’inserimento in questo città.

Pensi di avere maggiori possibilità lavorative rispetto all’Italia?

“Faber est suiquisque fortunae”. Non letteralmente, ognuno crea la sua stessa fortuna. Così come nel Bel Paese, anche qui c’è un piccolo mondo di conoscenze, amicizie, contatti che permettono di raggiungere più facilmente alcuni traguardi. Nonostante tutto il lavoro pare non mancare.

Londra popolata da 500.000 italiani. Ce ne sono davvero tanti?

Ma tanti tanti tanti. Mi ripeto nel dire che le etnie in questa città sono davvero molte e non mi stupisce il fatto che anche gli italiani siano parecchi. Certo è strano entrare in metro, salire sul bus, andare a fare spesa e sentire che lì a qualche metro c’è qualcuno che parla italiano, un qualche ragazzo italiano nella tua stessa posizione (sociale e lavorativa) che si sforza di cercare una vita migliore in un posto che non è “casa”.

Progetti per il futuro?

Forse proprio qui ho capito che il futuro può aspettare. Adesso penso a seguire i corsi di teatro, suonare un po’, bere una birra con gli amici, lavorare, fare tutte quelle cose che fuori dal paese hanno un gusto, un senso differente. E poi si, un giorno, tornare a casa!

Toritto sempre nel cuore? Ti manca qualcosa?

Toritto (e aggiungerei Quasano) sempre nel cuore e nella mente. Ascoltare i fornai, bere alla fontana dei Campetti, le partitelle a Pilone, suonare con i Tritt’ Street, assaporare le mandorle, le tette (delle monache) di Mattiace, il Piccolo Teatro…E tante altre piccole cose che se “Sei di Toritto…” non puoi non amare!

Il pensiero più grande va certamente alla famiglia (vué mett i cavatelli della nonna?), il Natale coi parenti? le nipotine?

Mi godo il momento. Al resto penserò quando torno!

Grazie della disponibilità e buona permanenza a Londra.

Grazie a Voi per lo spazio e il tempo che mi avete dedicato. A presto!!

 

Se hai una storia da raccontare scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Nella foto, Alessandro Bartolomeo:

alt

 

(a cura di Gianluca Nicolardi)

 

 

 

 

 

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Febbraio 2014 07:55
 

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Torittonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri visitatori

Oggi1674
Ieri5406
Questa settimana1674
Questo mese52920
Torittonline.it