clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Stella Revisioni-Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Rifiuti Ingombranti
RIFIUTI INGOMBRANTI
NUMERO VERDE

TORITTO - 800.036.459
(attivo lun-ven 9:00-12:00)

Home L'Emigrato Speciale L'EMIGRATO SPECIALE: LA FAMIGLIA CAMPANELLI

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

L'EMIGRATO SPECIALE: LA FAMIGLIA CAMPANELLI

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione    Lunedì 01 Luglio 2013 06:15
alt

Per la rubrica di Torittonline.it "L'EMIGRATO SPECIALE", dopo i torittesi dalla Germania, Australia, Francia, USA ed Estonia, raccontiamo della Famiglia Campanelli, dagli anni '20 in giro per il Mondo...

 

 

Dagli anni ’20 in giro per il Mondo. I membri della famiglia Campanelli raccontano in un video la loro storia e le loro avventure...

Tre generazioni, una famiglia di emigranti.

Rocco “sette cavalli” Campanelli parte per l’America nel 1908 carico di gioia e speranza. Moglie e fratelli lo raggiungono dodici anni dopo a bordo del transatlantico “Giuseppe Verdi”.

Lo zio Peppino inaugura un bar a New York nel 1935. Un "Italy bar" per far sentire più vicini a casa tutti gli emigranti.

Con i risparmi accumulati, Rocco ritorna in patria e acquista una taverna in via G.A. Pugliese (l’attuale panificio “Il rombo”) assieme a due cavalli. Diventeranno sette, proprio come “sette cavalli”, soprannome storico di famiglia, visto che gli animali venivano affittati ai compaesani in cambio di denaro o merce.

Ma l’emigrazione non si ferma: Vito, Caterina e Grazia partono per la Germania nel 1963; dieci anni dopo e fino al 1976 la destinazione diventa il Canada.

Gli anni ’60 e ’70 hanno segnato negativamente l’economia italiana, così 7 milioni di abitanti lasciano la nazione in cerca di fortuna altrove.

Enzo e fratelli vi rimangono: studiano e ottengono la licenza media superiore. Ma il lavoro è una chimera e la meritocrazia (già all’epoca) si nascondeva dietro raccomandazioni di ogni genere.

Unica scelta: trasferirsi all’estero.

Lavori umili e faticosi, ma proprio questi fattori hanno rafforzato il valore della famiglia, il rispetto reciproco e la semplicità. Queste virtù, dopo quasi un secolo, sono ancora presenti come principi fondamentali nella famiglia torittese.

 

(a cura di Gianluca Nicolardi)

 

Se hai una storia da raccontare scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Si ringrazia Enzo Campanelli per il contributo video:

 

 

 

 

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
Ultimo aggiornamento Domenica 07 Luglio 2013 11:12
 

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Torittonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri visitatori

Oggi2023
Ieri3187
Questa settimana18952
Questo mese65514
Torittonline.it