clicca per info

Segui Redazione Online Network su Facebook


Stella Revisioni-Officina

Nicola Stella - Revisioni - Elettrauto

Rifiuti Ingombranti
RIFIUTI INGOMBRANTI
NUMERO VERDE

TORITTO - 800.036.459
(attivo lun-ven 9:00-12:00)

Home L'Emigrato Speciale L'EMIGRATO SPECIALE: IL TORITTESE MARCO BIANCHI DA TALLINN (ESTONIA)

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 

L'EMIGRATO SPECIALE: IL TORITTESE MARCO BIANCHI DA TALLINN (ESTONIA)

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione    Lunedì 24 Giugno 2013 06:51
alt

Per la rubrica di Torittonline.it "L'EMIGRATO SPECIALE", dopo i torittesi dalla Germania, Australia, Francia e USA, ci spostiamo in Estonia! Ci racconta la sua storia il 23enne torittese Marco Bianchi...

 

 

Essere campione, sul campo e nella vita, scegliendo di viverla lontano da casa. Marco Bianchi, 23enne torittese, gioca a calcio JK Kalju Nömme di Tallinn, capitale d’Estonia.

Ciao Marco. Dopo la conquista del titolo nazionale, come procede la carriera sportiva?

Bene. Il campionato è ripreso, siamo secondi in classifica a -2 punti dalla capolista e la dirigenza si è mossa sul mercato acquistando un nazionale estone con molta esperienza, basti pensare alla militanza nella serie A russa.

Pronti e carichi per il preliminare di Champions League?

Certamente. Siamo realisti e umili, quindi ci siamo prefissati un obiettivo minimo, ovvero cercare di arrivare alla prima fase preliminare (partiamo dalla terza) e giocarcela contro qualche big. Sarebbe un sogno far parte delle migliori d’Europa e ovviamente ce la metteremo tutta.

Lasciamo lo sport per il momento: se un giorno un ragazzo torittese decidesse di emigrare a Tallinn, quali opportunità lavorative ci sarebbero?

Tallinn, così come il resto della nazione, è un agglomerato di etnie, culture, religioni. Dopo la dichiarazione d’indipendenza dalla Russia (1991) e l’ingresso nell’Euro (2001), è stata protagonista di una crescita economica dal 2010, grazie alla ripresa della domanda estera e delle esportazioni verso i suoi principali partner commerciali. Il paese è uno dei primi al mondo per innovazione, diffusione ed utilizzo delle nuove tecnologie, come internet e l'e-commerce. Inoltre è uno degli stati col minor debito pubblico. Si potrebbe cercare qualsiasi tipo di lavoro, dal settore alberghiero alla  ristorazione, ma anche nello sport, con strutture polifunzionali adeguate e all’avanguardia.

A parte il freddo climatico, la gente fa sentire a “casa” un emigrante?

Del gelo che c’è qui non voglio neanche parlarne. Dal punto di vista umano è dura per chiunque all’inizio, ma dopo le prime difficoltà, il resto viene da sé: infatti sono qui da due anni e mi trovo benissimo.

Se incontrassi un giovane o un amico con la voglia di mettersi in gioco e partire verso l’ignoto, un po’ come hai fatto tu, cosa li consiglieresti?

Ci vuole il fattore principale, tanto importante quanto comune: il coraggio. Senza coraggio non si va da nessuna parte, specialmente così lontano da casa.

Ritorniamo al calcio: scadenza del contratto nel 2015. Una nuova destinazione estera o rientro in patria?

Ora sono a Tallinn e mi trovo bene. C’è qualcosa che bolle in pentola ma preferisco non fare passi più lunghi della gamba. Rispetterò il contratto, poi valuteremo offerte e proposte.

E’ bello rivedere parenti e amici dopo tanti mesi vissuti fuori e kilometri di distanza?

Sono a 3600 km da casa. A Tallinn in questi giorni si celebra una specie di festa patronale molto sentita e onorata dai cittadini. Per quattro giorni tutto è fermo e si festeggia, sono tutti in vacanza e ovviamente ne ho approfittato anch’io. Famiglia e amici sono tutto, ma mi manca anche il mare (infatti sto recuperando alla grande). Spero di ritornare a Toritto ancora da campione d’Estonia! Un abbraccio a tutti.

 

Se hai una storia da raccontare scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
 
alt
 
 
(a cura di Gianluca Nicolardi)

 

 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Torittonline.it" (clicca qui).

Share
 

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

REDAZIONE ON LINE

alt
alt

Gruppo Grumonline su Facebook

Gruppo Torittonline su Facebook

 

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA!

I nostri visitatori

Oggi2669
Ieri3601
Questa settimana6270
Questo mese68813
Torittonline.it